Logo bianco
Come si calcola l’analisi ABC

Indice dell'articolo

L’analisi ABC è un metodo di categorizzazione di costi che permette di identificare gli elementi che rappresentano la maggior parte dei costi di un’azienda. La sua finalità è di aiutare le aziende a gestire i costi e a migliorare la loro efficienza.

Noi di Imprenditori che cambiano conosciamo bene l’importanza della conoscenza e della gestione del budget, dei costi e del conto economico, della marginalità e così via: bisogna diventare autonomi e avere con sé una “cassetta con i ferri del mestiere”, senza dover sempre rivolgersi al commercialista. Guidare un’azienda senza conoscerne i numeri è come navigare senza una bussola, ed ecco perché l’analisi ABC dei costi aziendali può essere davvero utile.

Cos’è l’analisi ABC dei costi aziendali

L’analisi ABC dei costi aziendali si basa sul principio che non tutte le attività all’interno di un’azienda hanno lo stesso valore o costo, e le classifica in base alla loro importanza e all’impatto sul costo totale dell’azienda. Ciò consente di concentrare le risorse su attività a maggior impatto e di ottimizzare i costi su quelle a minor impatto.
L’analisi ABC, come immaginerai, divide le attività in tre categorie: A, B e C. Le attività di categoria A sono quelle che hanno il maggiore impatto sul costo totale dell’azienda e richiedono un’attenzione particolare. Le attività di categoria B sono quelle che hanno un impatto moderato sul costo totale ma possono comunque essere gestite in modo più efficiente. Infine, le attività di categoria C sono quelle che hanno il minor impatto sul costo totale e possono essere gestite con risorse limitate.

Cinque motivi per cui è utile usare l’analisi ABC per valutare i costi

  1. Comprendere i costi
    Usare l’analisi ABC ti permette innanzitutto di identificare i costi più significativi e di capire come incidono sul budget aziendale, concentrandoti sulle aree più importanti. L’analisi ABC consente di identificare eventuali inefficienze nella gestione dei costi e di individuare opportunità per ridurli.
  2. Scegliere le attività e le priorità
    Sulle base della categorizzazione delle attività, è possibile iniziare a stilare le priorità. Devi creare una progettualità intorno a queste priorità, che si compone di un traguardo da raggiungere, le attività che ti condurranno al traguardo e l’indicazione per ciascuna attività di chi deve fare cosa ed entro quando.
  3. Ottimizzare la gestione dei costi
    Organizzare i costi ti fornisce una base solida per la loro gestione efficiente, consentendoti di concentrarti su quelli più significativi e di ridurre quelli non necessari. Questo aumenta la performance aziendale e migliora la competitività.
  4. Prendere decisioni informate
    L’analisi ABC offre una visione chiara e completa dei costi aziendali, dandoti informazioni preziose per prendere decisioni concrete, e non bassate solo sulle sensazioni “di pancia”. Questo include la capacità di identificare opportunità di miglioramento e di indirizzare le risorse verso le aree più importanti.
  5. Identificare le opportunità
    Usando questa suddivisione, identifichi le opportunità di riduzione dei costi e di miglioramento dell’efficienza. Questo ti aiuta a mantenere il budget aziendale sotto controllo e a migliorare la performance.

Classificare i costi secondo l’analisi ABC

Come fare a classificare i costi della propria azienda secondo questa analisi?

  • Categoria A
    I costi di categoria A ne rappresentano la maggior parte, e vengono quindi attentamente monitorati. Ad esempio, la categoria A è rappresentata dal costo del personale, delle materie prime o il costo dei servizi che vengono affidati in outsourcing.
  • Categoria B
    I costi di categoria B rappresentano una parte intermedia dei costi e vengono monitorati con una certa regolarità. Questi costi richiedono anche una gestione attenta. Tra questi costi rientrano i costi di marketing, le spese di rappresentanza, le spese per trasferte.
  • Categoria C
    I costi di categoria C rappresentano la parte minore dei costi e vengono monitorati occasionalmente. Questi costi sono ricorrenti e richiedono una gestione meno continua. La categoria C comprende gli affitti, le utenze, le assicurazioni, i software.

Come fare l’analisi ABC

  1. Identificare le attività chiave
    Parti identificando le attività chiave che compongono l’impresa. Queste attività possono essere divise in categorie, come produzione, vendita, marketing, amministrazione e finanza.
  2. Identificare i costi associati alle attività
    Dopo aver identificato le attività chiave, occorre individuare i costi associati a ogni attività. Questi costi possono essere diretti o indiretti e comprendere materiali, personale, affitto e servizi.
  3. Classificare le attività in base ai costi
    Successivamente, le attività devono essere classificate in base ai costi associati da quelli più elevati, ai moderati e ai più bassi, dalla categoria A alla C.
  4. Analizzare i dati
    Dopo aver classificato le attività, analizza i dati per determinare quale attività sta generando il maggior costo, e valuta se è possibile ridurla (ad esempio, cambiando un fornitore o rendendo la produzione più efficiente).
  5. Implementare le soluzioni
    Infine, le soluzioni identificate devono essere implementate. Questo può comportare la riduzione dei costi o l’aumento della produttività delle attività a costi più elevati.

Nei nostri percorsi di affiancamento imprenditoriale il monitoraggio dei costi e lo studio dei dati aziendali è il primo punto che affrontiamo prima di stendere qualunque strategia. Approfondisci i nostri percorsi per trovare il migliore per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autore

Cambiare

Il Magazine di Impreditori che cambiano

Cambiare

Il Magazine di Imprenditori che cambiano

Al suo interno trovi articoli, editoriali, interviste a imprenditori e spunti di riflessione utili a chi fa impresa e vuole capire come evolvere il proprio business e mantenerlo al passo con i cambiamenti.

Articoli Correlati

Iscriviti alla Newsletter

Sunday Coffe

Ogni domenica mattina ricevi Sunday Coffee, il momento ideale per riflettere, leggere con calma e trovare ispirazioni per allenarti al cambiamento.

Sunday Coffe

Iscriviti alla Newsletter

Ogni domenica mattina ricevi Sunday Coffee, il momento ideale per riflettere, leggere con calma e trovare ispirazioni per allenarti al cambiamento.